Articoli

Perché costruire con il legno conviene?
Data pubblicazione 01/03/2019
SOSTENIBILITA'

Costruire in legno è un investimento pulito e sostenibile per l'ambiente, infatti per realizzare un edificio in legno si utilizza un materiale rinnovabile, abbondante e proveniente da foreste certificate (PEFC e FSC). Un materiale che immagazzina CO2 e quindi contribuisce a salvaguardare il clima. Un materiale inoltre che, grazie alle sue naturali qualità isolanti, permette di climatizzare gli edifici (trattenere il caldo e mantenere il fresco) con poca energia rispetto a tutti i materiali da costruzione tradizionali.

TEMPISTICA

Con le tecniche di prefabbricazione è possibile passare in pochi mesi (dai 4 ai 9 mesi a seconda della complessità della costruzione) dalla fase progettuale alla consegna dell'edificio in legno "chiavi in mano", con un perfetto controllo dei tempi di cantiere e con la certezza dei costi preventivati. Nel caso di edifici da mettere a reddito questo consente di anticipare di 1 o 2 stagioni il guadagno dell'investimento.

Clicca sulla foto e vedi il filmato di montaggio di una casa prefabbricata in legno telaio Platform Frame.

SICUREZZA

Le costruzioni in legno sono particolarmente sicure in caso di sisma perché il legno è un materiale leggere (500-600 kg/mc, contro i 2.000-2.500 dei materiali da costruzione tradizionali) ed elastico, ma resistente.

Per questo con il legno si può anche facilmente sopraelevare un edificio esistente.


Vedi il filmato della prova terremoto sulla piattaforma di Kobe (TGR-RAI).

RESISTENZA AL FUOCO

Il legno brucia in modo lento, costante e prevedibile, senza crolli improvvisi. Ha una bassa conduzione termica da un ambiente all'altro (specialmente nel caso del pannello x-lam), garantendo quindi, in caso di incendio, la sicurezza necessaria all'evacuazione controllata.

Vedi il filmato della prova terremoto e incendio sulla piattaforma di Kobe (R4-Mediaset).

DURATA


Pensare che un edificio in legno non duri nel tempo è smentito dai molti esempi di edifici storici in perfetta conservazione ed uso a tutte le latitudini e climi del mondo (dai Templi di Kyoto fino al Ponte di Palladio a Bassano del Grappa Vicenza). Se ben concepito, progettato e mantenuto in uno stato di umidità controllato, un edificio in legno vive intatto per secoli se non anche per millenni. Si pensi anche alle palafitte di legno su cui è costruita Venezia, che stanno sempre sotto l'acqua del mare senza mai essere marcite nei secoli.

BENESSERE

In una casa di legno si percepisce un comfort abitativo e una vivibilità migliori, non solo dal punto di vista del risparmio energetico, ma anche della qualità del microclima interno (con una naturale corretta umidità e qualità dell'aria), dovuta alla maggiore traspirabilità dei materiali che costituiscono l'involucro dell'edificio rispetto a quelli tradizionali.
Indietro
Top